Trump e bitcoin


Trump, Re Mida dei Bitcoin?

trump e bitcoin

Del resto, lo stesso neo eletto presidente ha dichiarato in diverse interviste che, a suo parere, il governo dovrebbe classificare il Bitcoin inteso, qui, nella sua tecnologia e rete come una valuta legale. I legami, quindi, più o meno espliciti, tra Trump e la comunità bitcoin, sembrano conferire una certa coloritura tech al partito repubblicano e al nuovo presidente.

trump e bitcoin

Di che stiamo parlando? Come ogni moneta, sono un mezzo di pagamento che viene scambiato esclusivamente utilizzando computer e server sparsi nella rete da qui, la sua natura peer-to-peerche vengono chiamati wallet.

trump e bitcoin

Questo scambio avviene in maniera anonima e crittata, ma tramite un sistema del tutto pubblico, la Blockchain, ossia una sorta di registro in cui vengono archiviate tutte trump e bitcoin transazioni effettuate ogni dieci minuti nel mondo. Inoltre, il mancato controllo sul denaro da parte di un governo potrebbe comportare dei problemi al sistema politico.

Ad oggi, per esempio, è possibile monitorare le transazioni finanziare, scoraggiando il riciclaggio di denaro.

trump e bitcoin

Trump e bitcoin Juniper Research, il volume di tutti i Bitcoin andrà bitcoin commerciale su etrade eccedere i 92 miliardi di dollari entro la fine del trump e bitcoin, offrendo un salvacondotto per coloro che prevedono possibili disordini in materia economica, in particolare in relazione alle decisioni politiche ed economiche che il nuovo governo statunitense vorrà intraprendere.

Nonostante la giurisprudenza statunitense sia scissa tra il riconoscimento legale o meno della moneta virtuale, occorre ricordare che Trump in campagna elettorale ha dichiarato la sua intenzione di voler riconoscere come valuta legale il Bitcoin.

trump e bitcoin