Spina bitcoin


Criptovalute tutte le news La Cina stacca la spina ai miners di Bitcoin.

spina bitcoin trader con bitcoin

Le autorità provinciali dello Yunnan, l'ultima regione ad aderire alla repressione del Paese sulle valute digitali, hanno ordinato un'indagine sul presunto uso illegale di energia elettrica da parte di individui e società coinvolte nell'estrazione di Bitcoin. Lo riporta il China Securities Journal.

spina bitcoin predizione bitcoin july 2021

Lo Yunnan Energy Bureau ha avvisato che taglierà l'alimentazione a chiunque utilizzi illegalmente l'elettricità per l'estrazione di Bitcoin e agli utenti che cercano di eludere le bollette dell'elettricità. Le autorità chiuderanno anche le spina bitcoin di mining che potrebbero rappresentare un rischio per la sicurezza legato al consumo di energia.

Ma questa volta, rispetto ai tempi di Iron Lady Margaret Thatcher, a farne le spese sono i miners del terzo millennio, le menti informatiche da cui dipende l'estrazione delle criptovalute. La Cina li ha da tempo messi nel mirino e, mese dopo mese, l'azione a tenaglia si va intensificando. Ma fin d'ora il giro di vite ha avuto l'effetto di tagliare spina bitcoin nell'ultimo mese il cosiddetto tasso di cash, ossia la potenza di elaborazione, grazie anche all'allagamento di una miniera di carbone nella regione dello Xinjiang con cui è stato messo fuorigioco quasi un quarto dell'attività legata alle criptovalute. La posta spina bitcoin gioco è del resto altissima: senza misure di contrasto, stando a uno studio di Nature il Paese orientale rischia fra tre anni di vedere lievitare le emissioni annue di CO2 provocate dall'estrazione delle crypto di milioni di tonnellate, quante ne produce l'Italia. Oltre a colpire direttamente i bersagli, le autorità del Dragone si muovono sul fronte finanziario usando come braccio armato la Banca Popolare Cinese Pboc.

Questa regione, al quarto posto in Cina in termini di hash rate di bitcoin, una misura della potenza di calcolo della rete, ha avvertito che chiuderà qualsiasi società che violi le nuove regole. Anche la Mongolia interna, lo Xinjiang e il Qinghai hanno emesso avvisi simili per chiudere parte o tutte le miniere nelle loro regioni.

spina bitcoin bitcoin taxes irs

E in questo senso va inserita la guerra del governo alle cripto. L'avviso è stato emesso spina bitcoin che il presidente cinese Xi Jinping ha visitato la provincia, dove ha sottolineato l'importanza della protezione ambientale.

penemuan ribuaan permata garnet

La Mongolia interna, ricca di combustibili fossili, ha iniziato a cacciare i minatori a febbraio e ha chiuso 35 società minerarie di bitcoin alla fine di aprile. I funzionari della spina bitcoin dello Sichuan, che fa affidamento sull'energia idroelettrica, hanno tenuto un incontro sull'estrazione di cripto all'inizio di questo mese, ma non hanno preso ancora una decisione.

Selezione delle preferenze relative ai cookie Utilizziamo cookie e altre tecnologie simili necessari per consentirti di effettuare acquisti, per migliorare le tue esperienze di acquisto e per fornire i nostri servizi, come descritto in dettaglio nella nostra Informativa sui cookie. Utilizziamo questi cookie anche spina bitcoin capire come i clienti utilizzano i nostri servizi per poterli migliorare ad esempio, analizzando le interazioni con il sito.

La decisione appena presa arriva nel mezzo di una campagna di repressione da parte della direzione centrale di Pechino sul mining di bitcoin e sulle criptovalute in generale. Il comitato per spina bitcoin stabilità e lo sviluppo finanziario del Consiglio di Stato ha preso di mira per la prima volta le imprese di estrazione di bitcoin il mese scorso, affermando che "avrebbe represso l'estrazione Intanto questa mattina il bitcoin si assesta a Sull'uso e abuso di energia elettrica da parte delle cripto si è espressa anche l'Olanda.

spina bitcoin otto trader bitcoin

L'estrazione di bitcoin utilizza circa ,5 terawattora all'anno, secondo l'ultima stima dell'indice CBECI, più dell'energia totale annuale utilizzata dai Paesi Bassi. Hasekamp ritiene che "un crollo delle criptovalute sia inevitabile e che i Paesi Bassi dovrebbero agire il prima possibile. Per gli investitori e per i governi, l'ultima persona ad agire è il perdente.

spina bitcoin commercio cripto su mt4

I Paesi Bassi devono ora vietare il bitcoin", ha scritto Hasekamp in un saggio pubblicato sul giornale.