Fondo global advisors bitcoin investment comparto


Perché investire in essi e quali sono i principali fondi in criptovalute su cui puntare? Leggi e dai risposta alle tue domande. Fabio Carbone Aggiungi ai segnalibri Nella precedente guida abbiamo parlato in generale della Finanza decentralizzata DeFianalizzandone in generale le caratteristiche, potenzialità e anche i rischi. Tali fondi sono ancora appannaggio di investitori con disponibilità di capitale importante. In Australia, tuttavia, nel è nato il primo crypto hedge fund retail, dedicato ai piccoli investitori; un fondo in crypto asset destinato solo agli australiani, ma un primo segnale di apertura che indica come nei prossimi anni sarà offerta a tutti la possibilità di avere un nuovo strumento finanziario su cui investire.

La capitalizzazione mondiale è passata per questo dai miliardi di dollari agli oltre miliardi attuali. Quasi tutte le principali altcoins ad elevata capitalizzazione hanno nel frattempo raddoppiato le loro quotazioni, citiamo il caso rilevante di Litecoin ed EOS che hanno fatto molto meglio della media di mercato arrivando anche a triplicare il loro valore in appena due mesi.

fondo global advisors bitcoin investment comparto

I dodici mesi si è scesi sino a sfiorare i dollari per poi iniziare una interessante fase di accumulazione che ha stabilizzato le quotazioni e successivamente innescato un nuovo pump rialzista. Cosa è cambiato fondo global advisors bitcoin investment comparto ad un anno fa?

fondo global advisors bitcoin investment comparto

Iniziamo riprendendo proprio i recenti commenti al mercato dei due tycoons della criptosfera, i quali entrambi concordano sulla bontà della fase di accumulazione attualmente in atto.

Sia Novogratz che Lee inoltre confidano che il Bitcoin inizierà una lenta fase di stabilizzazione delle quotazioni tra 7. Gli investitori istituzionali si stanno infatti concentrando sul coin picking, vale a dire che cosa acquistare e per quali motivazioni: si tratta di identificare quali saranno i long term winners.

Il Bitcoin sembra destinato a trasformarsi in una sorta di commodity finanziaria, assolutamente inutile per le micro transazioni istantanee, proprio la ragione per cui era originariamente nato: al momento infatti una average transaction in BTC è gravata da una transaction fee di quasi 1. Sono innumerevoli infatti le altcoins che si scontreranno tra loro sul mercato per ottenerne il monopolio o la leadership indiscussa: pensiamo alle transazioni non tracciate in cui competono già oggi oltre una dozzina di criptovalute, le cui più conosciute sono rispettivamente Monero, Zcash e Verge.

fondo global advisors bitcoin investment comparto

Molto plausibile che entro cinque anni esisteranno comparti finanziari tradizionali che consentiranno di avere una esposizione diversificata alle principali criptovalute più utilizzate al mondo, proprio come fanno alcuni ETC con le principali commodity mondiali.